Il nuovo contratto sanità. Le tante criticità di una firma frettolosa

Pubblicato su Quotidiano sanità

L’ipotesi contrattuale firmata il 23 febbraio dalle maggiori sigle sindacali pone fine alla vacatio contrattuale più lunga di sempre. La firma arriva anche dopo la pronuncia di incostituzionalità del blocco contrattuale. L’ipotesi contrattuale, corposa ancorché non completa – vi saranno delle “code contrattuali” – , rappresenta dopo quasi venti anni il vero rinnovo dell’impianto contrattuale. Si tratta di circa 120 pagine di articolato. In questa sede analizzeremo solo alcuni istituti che hanno avuto sensibili cambiamenti. Continua