Le 11 ore di riposo giornaliero: ambito, criticità e rapporto con gli istituti contrattuali

riposo giornaliero immaginePubblicato su Quotidiano Sanità il giorno http://www.quotidianosanita.it/lavoro-e-professioni/articolo.php?articolo_id=38103 il giorno 31 marzo 2016 con il titolo “Undici ore di riposo giornaliero. Più facile a dirsi che a farsi”.

La questione delle 11 ore di riposo giornaliero ha presentato, in questi primi mesi, una evidente criticità nell’applicazione. Appare ormai evidente che, nonostante le promesse di assunzioni di “tremila medici e tremila infermieri” promesse dalle slides governative, il personale non aumenterà.
Proviamo a fare il punto della situazione delle applicazioni e delle criticità che sono emerse in questi primissimi mesi.
Il riposo giornaliero delle 11 ore è previsto, senza deroghe oggi, dall’articolo 7 del D. Lgs 66/2003 che recita testualmente:
“Ferma restando la durata normale dell’orario settimanale, il lavoratore ha diritto a undici ore di riposo consecutivo ogni ventiquattro ore. Il riposo giornaliero deve essere fruito in modo consecutivo fatte salve le attività caratterizzate da periodi di lavoro frazionati durante la giornata o da regimi di reperibilità”. Scarica il pdf Articolo 11 ore BENCI o continua a leggere Continua